NAPOLI – I popolari artisti napoletani Enzo Gragnaniello e Biagio Izzo e l’ex campione del mondo di pugilato Patrizio Oliva hanno ricevuto il Premio “Città di Napoli Memorial Antonio De Curtis” nel corso della settima edizione che si è svolta nella splendida cornice dell’antisala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli, in occasione del cinquantenario della morte di Totò, omaggiato dall’encomio solenne alla memoria con una targa in bronzo realizzata dal Maestro Fiore da Sicignano.

La manifestazione è stata promossa dall’Accademia Internazionale Partenopea “Federico II” di Napoli, presieduta da Domenico Cannone, per divulgare la cultura in tutte le sue forme, in omaggio alla memoria di Federico II.

L’evento, che ha ricevuto i patrocini morali di Regione Campania, Provincia e Comune di Napoli, è stato introdotto dal presidente Cannone, che con voce commossa ha richiamato un minuto di raccoglimento in memoria del principe della risata. Nel corso del pomeriggio è stata anche ricordata la figura del paroliere di grandi successi Giuseppe Giordano.

I lavori, moderati dalla giornalista Brunella Postiglione, hanno registrato gli interventi di Domenico Falco, presidente onorario del Premio e numero uno del Movimento unitario dei giornalisti italiani, Francesco Vernetti, consigliere comunale di Napoli, Carmine Sgambati, assessore della Città Metropolitana e il giornalista Domenico Sica, che hanno contribuito a ricordare le gesta artistiche ed umane del grande Totò .

Applausi sono stati tributati dal pubblico in sala per l’esibizione di Carmine Coppola, erede della maschera di Pulcinella, donata direttamente dal commediografo Eduardo De Filippo.

Alla kermesse hanno preso parte personaggi del mondo della cultura, dell’arte, del cinema, dello spettacolo, dello sport e del mondo accademico.

Il Premio Città di Napoli VII Edizione, per la sezione cinema, è stato assegnato alla popolare cantante e attrice Angela Luce, in virtù del massimo impegno professionale e artistico, libero da ogni tipo di contaminazione, per il raggiungimento di traguardi sempre coerenti alle aspettative. L’artista napoletana ha interpretato con il principe de Curtis le pellicole “Signori si nasce”, “Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi”, “Letto a tre piazze”. All’incontro è intervenuta anche la scrittrice Giovanna Castellano.

Menzioni speciali sono state attribuite all’attrice e cantante partenopea Lucia Cassini e al registra ed attore napoletano Gigi Savoia, impegnato nel progetto teatrale “Compagnia stabile di tradizione” per riconfermare Napoli capitale della cultura teatrale.

Per la sezione musica sono stati premiati dalla giuria il tenore di fama internazionale Amedeo Moretti e la voce di Napoli Maria Rosaria Vardi.

Per la sezione sport hanno ritirato il premio l’ex campione del mondo di pugilato Patrizio Oliva e l’ex calciatore del Napoli Gianni Improta.

Il Premio speciale per l’editoria è stato assegnato all’avvocato Lucio Varriale, editore televisivo e patron del network Julie Italia.

Per la sezione giornalismo sono stati premiati Ermanno Corsi, scrittore e già presidente dei giornalisti della Campania, Gianfranco Coppola, vicepresidente nazionale dei giornalisti sportivi, Antonio Sasso direttore editoriale del quotidiano “Roma”, Pasquale Turco, direttore Capri Event, Rossana Russo corrispondente del Tg La7 e  direttore dell’agenzia ,

Attestati di merito sono stati consegnati ai giornalisti napoletani Simone Di Meo (autore numerose pubblicazioni di denuncia e corrispondente di testate nazionali), Vittorio Falco (autore della collana letteraria Vita da Cattivi), Mario Orlando, Raffaele Carlino, Pino Ecuba.

Sempre per la sezione giornalismo la giuria ha assegnato il Premio Accademico Honoris Causa al giornalista napoletano Giovanni Lucianelli, per il progetto editoriale multimediale “Buone Notizie da Napoli”.

In rappresentanza dell’amministrazione comunale di Napoli è intervenuta Elena Coccia, consigliere comunale che ha ritirato il “Premio Citta di Napoli” per l’impegno istituzionale affinché Napoli resti capitale del Mezzogiorno.

Premiati per la Sezione Arte i maestri Roberto Buanne e Giuseppe Cascella, per l’imprenditoria Roberto Della Valle, Alberto Falco, Angelo Schiano Di Zenise, Valentina Ercolino. Nomina di Cavaliere di Solidarietà al giornalista pluriaccademico Agostino Tortora.

La cerimonia è stata allietata dal medley del chitarrista e cantautore George Mustang sostenuto a ritmo di musica dal pubblico in sala.
La direzione artistica è stata affidata al Pdd Production Milano di Pio Del Duca.

Si ringraziano le Associazioni culturali che hanno collaborato attivamente nel perseguire gli obiettivi dell’Accademia: Associazione “Amici ed amici di Totò” di Maurizio Civale, Associazione “Amici di Totò …a prescindere” del presidente Alberto De Marco, Associazione “Base Condor” protezione civile di Antonio Spagna, Associazioni Corpi Speciali Ambientali C.S.A. Onlus di Gaetano Granata, le agenzie moda Freestyle di Pietro Bellaiuto e Pasquale Capasso Production.
Reginetta indiscussa della cerimonia la modella Berny Sorrentino proclamata Miss “Accademia Federico II”, che parteciperà alla semifinale di Miss Universo.

Centinaia di autori, pittori, scultori, artisti da tutta l’Italia e dall’estero hanno partecipato con le proprie opere. I lavori sono stati valutati dalla giuria dell’Accademia (Vincenzo Falsetti ,Gianni Ianuale e Caterina Cannone). Ecco i vincitori: Mario Senatore, Luigi Zuzolo, Francesco Quartararo, Anita Marchetto, Vincenzo Maio, Gaetano Mazzilli, Wafaa Abdul Al Razzaq, Maila Sammoud, Rushdi Almadi e Salah Mahameed, (ambasciatore umanista ed impegnato anche nel progetto “Azzytuna Federico II”).

All’iniziativa hanno partecipato le delegazioni Internazionali provenienti da Usa, Svizzera, Spagna, Ukraina Georgia, Somalia, Krimea, Venezuela, Colombia, Benin, De Sao Tome.