E la moglie Carola rinnova le promesse nuziali: “Mi hai insegnato tutto, ma non a fare a meno di te». Il parroco: “Non condividevo le sue idee politiche ma gli volevo bene»

Fonte: https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/19_settembre_12/roma-funerali-stefano-chiaie-saluti-romani-addio-neofascista-7aa859d4-d56b-11e9-8969-5b23f308f7f4.shtml