Era stato ritrovato in fin di vita, coperto di ustioni gravissime, ad aprile, in Sardegna. Ha rischiato di perdere la vista. La donna che lo ha salvato lo ha accolto nella sua famiglia e dice: “Tutto ciò che ha passato non ha scalfito la sua fiducia: è affettuoso e mansueto»

Fonte: https://www.corriere.it/animali/19_maggio_15/nuova-vita-fuego-che-oggi-si-chiama-fibi-cane-che-era-stato-bruciato-vivo-894d7cc8-76f5-11e9-8bcc-bbf4d7708d31.shtml