L’episodio risalirebbe al 2016. Un mese prima del voto il legale del Presidente avrebbe pagato l’ex pornostar Stephanie Clifford per il suo silenzio su un rapporto sessuale

Fonte: http://www.corriere.it/esteri/18_gennaio_12/wall-street-journal-pornostar-pagata-130mila-dollari-tacere-trump-4a47950a-f7de-11e7-8658-d0b955e4d0a9.shtml

CONDIVIDI